Site icon Blog gioielleria

Ambra: naturale e ricca di fascino

Ambra collane

C’è una gemma preziosa unica nel suo genere, una gemma che nasconde dentro di sé secoli di storia: l’ambra.

 Una pietra che racconta le gesta del genere umano il quale l’ha portata da sempre con sé non solo per la sua bellezza non indifferente, per il suo fascino ma anche per l’energia che sprigiona e i misteri che nasconde.

Ecco perché l’ambra ha accompagnato da sempre il cammino dell’uomo durante la sua evoluzione svolgendo la funzione di ornamento ma anche di amuleto, di talismano e di tutte le altre arcane funzioni che i nostri antenati pensavano possedesse.

Ambra caratteristiche

La caratteristica principale dell’ambra è quella di non essere un minerale ma semplicemente la resina fossilizzata di una conifera. Per questo viene considerata una pietra “organica” o “organogena” dato che proviene da esseri viventi.

Occorrono molti anni affinché questa sostanza acquisti le caratteristiche di un gioiello, dai quaranta ai venticinque milioni. Un tempo lunghissimo che riesce a compiere uno dei tanti miracoli della natura, una natura che non smette mai di stupirci.

Ma la meraviglia maggiore sono i tesori che racchiude, tesori che sono rimasti imprigionati quando ancora fluiva dalla corteccia degli alberi e che si sono fossilizzati insieme a lei.

Dentro questa “pietra” infatti, troviamo spesso residui vegetali sotto forma di piccoli filamenti o di piccole foglie. Lo stupore aumenta nello scoprire come la resina abbia inglobato piccoli insetti che si sono conservati così per tempi lunghissimi.

Queste inclusioni, oltre alla bellezza che sprigionano e alla rarità che rappresentano sono preziosi anche dal punto di vista scientifico. Questo perché rappresentano un momento della storia naturale racchiuso per sempre e ben conservato, un vero e proprio tesoretto per lo studio dei paleontologi e dei genetisti.

Ma l’ambra ha ancora un’altra caratteristica che l’avvicina al mondo scientifico: la sua capacità elettrostatica che le permette di attirare le pagliuzze.

Per questa sua caratteristica gli antichi greci la chiamavano “elektron” da cui poi derivò il termine “elettricità”.

Ambra vantaggi

Ma ritorniamo alle sue peculiarità che ne fanno un gioiello a tutti gli effetti.

L’ambra ha un colore tutto suo, difficile da descrivere tanto che risulta “color ambra” per antonomasia.

E’ un colore che vira dal giallo miele al giallo scuro con caldi riflessi e trasparenze che spesso sfiorano il colore rosso cupo e il bruno e siccome nel corso della sua trasformazione ha inglobato anche microscopiche bollicine di aria le variazioni di lucentezza e i riflessi che ne conseguono rendono ogni esemplare unico nel suo genere.

Chiaramente, più la gemma è trasparente più è preziosa, più le sue inclusioni sono particolari più aumenta il suo valore.

Inoltre è importante la provenienza: la maggior parte dell’ambra che si trova in commercio proviene dal Mar Baltico, dalle isole del Mare del Nord, dalla Francia, Spagna, Russia, Canada, Messico e Santo Domingo.

Ambra del Simeto

Degna di nota è l’ambra del Simeto, una gemma di rara bellezza e molto preziosa in quanto la zona di provenienza ne possiede in scarsa quantità.

I maestri orafi siciliani conoscono il valore dell’ambra del Simeto, la più pregiata al mondo perché più elastica e quindi meno soggetta a fratture. Inoltre, è la gemma che resta lucida più a lungo e quella che possiede la più ampia gamma di colori.

Questa resina fossilizzata siciliana ha in genere il colore del miele e dell’olio frammisto al rosso brunito, un colore nettamente diverso da quella del Baltico o di Santo Domingo che va dal giallo al colore limone.

E’ proprio il fiume Simeto che trasporta questi piccoli tesori i quali, giunti a mare, si mescolano tra la sabbia per poi essere trovati dai loro cercatori.

Le zone più ricche di ambra sono le spiagge in prossimità di Agnone e di Pozzallo ma non è raro ritrovarla anche in altre spiagge che sono prossime alla foce del fiume Simeto.

Diffidate dalle imitazioni!

A proposito di ambra è bene ricordare che numerose e alquanto varie sono le sue imitazioni, tanto simili che a volte possono veramente trarre in inganno, per questo, come per le altre gemme prese in considerazione in questo blog, ogni volta che ci apprestiamo all’acquisto di una gemma o di un gioiello occorre sempre farsi consigliare da un gioielliere di fiducia.

L’ambra, tanto in voga negli anni ’80, sta vivendo ultimamente un periodo di declino.

Come tutti gli oggetti che rappresentano un lusso, risente della moda del momento che brilla dei riflessi di altre gemme.

Eppure l’alta gioielleria, con l’ambra, crea preziosi di grande pregio che vengono riconosciuti a livello internazionale, essi acquistano sempre più valore nel tempo e rappresentano quindi anche un ottimo investimento.

Se vi incuriosiscono le pietre, potete scoprire anche le altre pietre, come lo zircone!

Exit mobile version