095 315358
copertina festa mamma2

Eccolo esposto nelle lussuose vetrine delle gioiellerie, ecco lo zaffiro con il suo inconfondibile colore blu profondo e lucente, eccolo montato a realizzare gioielli da favola o piccoli e semplici ma sempre preziosi.

Lo sguardo si posa e sprofonda nel suo azzurro quasi ipnotizzato mentre la mente vaga tra ricordi di mondi principeschi ed evocazioni quasi da fiaba.

Lo zaffiro è da sempre un sogno per tutte le donne, un sogno non solo perché è una delle pietre preziose dal colore più bello, inimitabile. Anche perché è la gemma più costosa dopo i diamanti, gli smeraldi e i rubini.

Zaffiro caratteristiche fisiche e chimiche

Lo zaffiro appartiene alla famiglia dei corindoni, minerali costituiti da ossido di alluminio i cui atomi assumono una struttura cristallina simile a quella del diamante che conferisce un’elevata durezza e resistenza.

Come in tutte le rocce vi si trovano tracce di altri elementi. Oltre all’alluminio e all’ossigeno, nel caso dello zaffiro questi sono il cromo, il ferro e il titanio. In base al tipo e alla quantità di questi altri atomi il colore della pietra varia sfumando dal blu al verde, arancio, rosso, violetto e giallo.

Da mettere in evidenza il fatto che il colore di questa pietra non è fisso ma varia al cambiare della luce. Ad esempio, la gradazione blu, quando la radiazione luminosa è più intensa, assume un colore quasi violaceo. Generalmente lo zaffiro è presente dentro rocce di tipo metamorfico e possiamo estrarlo in miniere particolari. La sua composizione chimica, nello specifico, dipende per la maggior parte dal luogo di origine.

Da dove provengono?

zaffiro pietra

In generale gli zaffiri più pregiati provengono dalla Birmania, Dallo Sri Lanka, dall’India e dalla Cambogia.

Anche gli USA possiedono parecchi giacimenti di zaffiri e la loro purezza è molto apprezzata dagli intenditori.

Particolare e molto pregiato è lo zaffiro del Kashmir che brilla di un colore simile al fiordaliso.

Tipologie

Zaffiro anello

Abbiamo parlato spesso del colore blu dello zaffiro ma in realtà questa non è la sola nuance che può presentare, ad esempio esiste una varietà dai toni dell’arancio, molto apprezzata perché rara.

Questi tipi di zaffiri appartengono alla varietà Padparadscha e provengono dallo Sri Lanka, per via del loro colore cangiante possono splendere anche di giallo e rosa.

La varietà meno preziosa del Padparadscha, ma molto ricercata, è quella del Kashmir, il suo tipico colore blu, infattiè il più richiestodagli acquirenti. Gli zaffiri più pregiati sono quelli in “blu reale”.

Esiste anche una gemma chiamata “zaffiro rosa” che in realtà non è una varietà di zaffiro ma è una varietà di rubino.

Altra tipologia di zaffiri sono quelli con l’asterismo. Si tratta della caratteristica di alcune pietre preziose che consiste nella presenza di inclusioni che propagano la luce creando raggi luminosi che si irradiano dall’interno della gemma.

Spesso però l’asterismo va creato o evidenziato con un taglio apposito.

Come per il rubino così anche per gli zaffiri esiste la possibilità di essere creati in modo sintetico e, chimicamente, le viene conferito qualsiasi colore desiderato.

Naturalmente il suo valore non può essere commisurato in nessun modo con quello della pietra naturale.

Zaffiro valore

In base a quanto detto e come ogni altra pietra, il valore dello zaffiro dipende da tanti elementi. Fra questi: il colore, la luminosità, la limpidezza, la provenienza e soprattutto il peso espresso in carati.

In generale, per quanto riguarda il colore occorre evitare di comprare uno zaffiro troppo chiaro o troppo scuro perché sul mercato hanno un valore inferiore.

Invece sono molto apprezzati e valutati quelli che hanno un colore intenso e lucente.

Per la lavorazione occorre sapere che gli zaffiri intagliati sono meno preziosi perché questa lavorazione viene fatta sulle gemme meno pure.

Anche i carati giocano un ruolo preponderante nel determinare il valore di uno zaffiro. Tuttavia, come per tutte le pietre preziose, meglio puntare sulla qualità anziché sulla quantità. Vale di più un esemplare piccolo ma puro e luminoso di uno più grande ma senza questi requisiti.

Come acquistare uno zaffiro

Zaffiro gioiello anello

La compera di uno zaffiro non è soltanto il momento in cui si fa un regalo che non passerà certamente inosservato ma è anche un ottimo investimento. La sua resistenza, la sua bellezza che sfida qualunque moda lo porta ad essere un oggetto che acquista sempre più valore nel tempo.

Naturalmente, per un oggetto così prezioso esistono dei precisi criteri di valutazione che ne determinano in modo inequivocabile il valore. Ogni gemma porta con sé un certificato che riporta tutte le sue caratteristiche e il valore che le è stato attribuito ufficialmente.

E’ bene quindi, al momento dell’acquisto, chiedere di poter visionare la documentazione relativa allo zaffiro che stiamo per comprare.

Occorre sapere che quasi tutti gli zaffiri possono essere trattati termicamente al fine di migliorarne il colore ma questo accorgimento non viene considerato come un’azione che può svalutare la pietra.

Articoli consigliati